Ricette nuove e vini per la tua cucina. Educazione alimentare su ricette online
Educazione alimentare Appuntamenti enogastronomici Libri riviste Approfondimenti
 
Educazione alimentare
Microonde
Approfondimenti
Appuntamenti mensili
Libri, Riviste, Radio e TV
I link di Ricette online.com
Educazione alimentare Appuntamenti enogastronomici Libri riviste Approfondimenti  
la Cantina
le Rubriche
Newsletter
Contatti
Mappa
Home
 


Varietà e moderazione sono più importanti dei cibi "salutari"

Introduzione

Varietà e moderazione sono più importanti «
dei cibi “salutari"


Vedi anche
Gli alimenti per curarsi in cucina
Intolleranze alimentari & Allergie
Ristorazione nell’ordinamento scolastico italiano

I giornali, le riviste e i siti che trattano di alimentazione e salute riportano, spesso in toni entusiastici, moltissimi studi scientifici che dimostrerebbero gli effetti benefici di particolari alimenti o di sostanze in essi contenute.

In realtà, gli stessi ricercatori attivi in questo campo raccomandano di non prestare eccessiva attenzione a messaggi troppo ottimistici, per evitare di arrecare più danni che benefici alla propria salute.

Negli ultimi anni, in particolare, gli antiossidanti sono saliti alla ribalta per la loro capacità di contrastare i danni causati dai radicali liberi, responsabili di diverse malattie degenerative nonché dell'invecchiamento. Nonostante anni di studi non si è però ancora scoperto con esattezza come avviene questa azione protettiva.

Si sa soltanto che le persone con un regime alimentare ricco di antiossidanti soffrono meno i danni causati dai radicali liberi, ma non è chiaro se questo sia dovuto ai singoli antiossidanti, al loro effetto combinato, oppure alla sinergia con altri elementi presenti nel cibo. Pertanto è inutile e potenzialmente dannoso focalizzarsi su una singola sostanza, privandosi magari dell'apporto di altri alimenti.

Gli alimenti che contengono antiossidanti sono moltissimi, e includono quasi tutti i cibi di origine vegetale; pertanto, non è raro che i produttori utilizzino messaggi salutistici per aumentare o le vendite di un particolare prodotto o per risollevarlo da una crisi di popolarità. Ci sono diversi esempi di alimenti reclamizzati come "ricchi di antiossidanti" che hanno conosciuto un boom di vendite anche in periodi di crisi per il loro settore.

Non sappiamo se è utile assumere grandi quantità di antiossidanti, e neanche quanti possono essere effettivamente assorbiti dal nostro organismo: numerosi studi compiuti su volontari a cui erano somministrati degli integratori di questo tipo, in cui il principio attivo era molto abbondante e concentrato, hanno dato risultati deludenti.

Falsa sicurezza
La convinzione che alcuni cibi siano una sorta di panacea per tutti i mali è molto pericolosa, perchè genera una sensazione di falsa sicurezza e può far dimenticare la necessità di adottare una dieta varia ed equilibrata.

Non esiste alcun rimedio miracoloso che garantisca protezione dalle malattie, ma solo la possibilità di prevenire queste ultime alimentandosi correttamente.

Effetti indesiderati
Alcuni degli alimenti “salutistici” pubblicizzati in questo modo contengono alcool, zuccheri o grassi in grande quantità, e hanno un notevole apporto calorico. Paradossalmente le migliori intenzioni possono quindi trasformarsi nelle scelte peggiori, favorendo condizioni patologiche come il diabete di tipo 2 e l'obesità. Nessun beneficio per la salute può giustificare questi gravissimi effetti collaterali.

L'importanza dello spirito critico
Quando una ricerca presenta un prodotto alimentare in maniera eccessivamente favorevole, significa che probabilmente è stata commissionata e/o finanziata da uno o più produttori. Fidarsi dei suoi risultati sarebbe evidentemente alquanto avventato.

Questo non significa che l'alimentazione non possa dare un contributo alla salute e alla prevenzione delle malattie, tutt'altro: adottare una dieta equilibrata e contenere l'apporto di calorie sono sicuramente delle ottime strategie per mantenersi sani a lungo.

inizio pagina