Ricette nuove e vini per la tua cucina. Educazione alimentare su ricette online
Educazione alimentare Appuntamenti enogastronomici Libri riviste Approfondimenti
 
Educazione alimentare
Microonde
Approfondimenti
Appuntamenti mensili
Libri, Riviste, Radio e TV
I link di Ricette online.com
Educazione alimentare Appuntamenti enogastronomici Libri riviste Approfondimenti  
la Cantina
le Rubriche
Newsletter
Forum
Contatti
Mappa
Pubblicità & Collaborazioni
Home
 


Dopo le feste, smaltire gli eccessi con intelligenza

Introduzione

Smaltire gli eccessi con intelligenza «

Vedi anche

Gli alimenti per curarsi in cucina
Intolleranze alimentari & Allergie
Ristorazione nell’ordinamento scolastico italiano

Ammettiamolo, la maggior parte di noi ha esagerato a tavola durante le feste. Quella porzione abbondante di cotechino, assieme alle fette di pandoro con crema al mascarpone e ai brindisi a base di spumante probabilmente ci hanno lasciato in eredità un paio di chili di troppo.

In televisione, impazzano i consigli dietetici “miracolosi” per ritrovare in un batter d'occhio la forma perduta, buttando via i grassi in eccesso insieme alle cose vecchie per festeggiare il nuovo anno. La realtà è molto più deprimente: la ciccia se ne va solo lentamente, e a condizione che ci si alimenti in modo corretto.

Evitate le diete – lampo, il digiuno e altre pratiche più o meno estreme: si tratta di provvedimenti transitori che potrebbero fare più male che bene. Certo, alcuni di questi fanno perdere peso in breve tempo, ma si tratta soprattutto di liquidi, che con il tempo verranno sostituiti da grassi: uno scambio piuttosto sfavorevole.

Meglio allora affidarsi a soluzioni più ragionevoli e dagli effetti duraturi. Prima di tutto, sembrerà banale ma bisogna mangiare meno, senza eliminare alcun alimento ma semplicemente riducendo le porzioni degli alimenti più grassi e/o dolci.

Non cedete alla tentazione di finire i panettoni che sono avanzati; quelli confezionati si conserveranno benissimo e a lungo, e potrete sempre gustarli più avanti. Lo stesso discorso vale per gli altri dolci e soprattutto per gli alcolici: l'alcool aumenta l'appetito e diminuisce la capacità del fegato di metabolizzare i lipidi: questi ultimi sono quindi immagazzinati soprattutto sotto forma di grasso addominale (esatto, proprio la pancetta che vi siete ritrovati il primo giorno dell'anno). Inoltre, ogni grammo di alcool ha ben 7 calorie, e le bevande dolci, come lo spumante che imperversa in questo periodo, aumentano decisamente questo valore.

Mangiate più frutta e verdura, specialmente di stagione, possibilmente cruda; se proprio dovete cuocerla, fatelo al vapore oppure passatela al microonde a bassa potenza (450 – 500 W) per non comprometterne troppo il valore nutritivo. Peraltro, una dose extra di vitamine e antiossidanti dovrebbe aiutarvi a resistere all'influenza, al raffreddore e agli altri mali di stagione.

Come condimento impiegate unicamente un filo di olio d'oliva extravergine; bandite categoricamente burro e affini, e moderate comunque anche il consumo di olio.

Scegliete tagli di carne magri e comunque togliete il grasso prima di cucinarla; per quanto riguarda il pesce, evitate quello grasso, come il salmone, specialmente se l'avete già mangiato in abbondanza a Natale o Capodanno, e usate gli altri per sostituire la carne almeno due – tre volte a settimana.

Privilegiate la cottura alla griglia o al forno, ma senza aggiungere troppi grassi; dimenticatevi delle fritture, degli intingoli unti e se cucinate un bel bollito abbiate cura di togliere il grasso che affiora durante la cottura.

Un po' di movimento non vi farà male; se siete sportivi riprendete la vostra normale attività in modo graduale per non affaticare troppo muscolatura, apparato osseo e cardiocircolatorio. Se invece siete sedentari, fatevi una bella camminata di almeno 45 minuti (consecutivi) al giorno, usate le scale invece dell'ascensore, andate a piedi invece che in macchina se dovete percorrere brevi distanze, ed eventualmente scendete dall'autobus qualche fermata più indietro.

inizio pagina