Ricette nuove e vini per la tua cucina. Educazione alimentare su ricette online
Educazione alimentare Appuntamenti enogastronomici Libri riviste Approfondimenti
 
Educazione alimentare
Microonde
Approfondimenti
Appuntamenti mensili
Libri, Riviste, Radio e TV
I link di Ricette online.com
Educazione alimentare Appuntamenti enogastronomici Libri riviste Approfondimenti  
la Cantina
le Rubriche
Contatti
Mappa
Home


Sicurezza alimentare al ritorno dalle vacanze

Introduzione

Sicurezza alimentare al ritorno dalle vacanze «

Vedi anche
Gli alimenti per curarsi in cucina
Intolleranze alimentari & Allergie
Ristorazione nell’ordinamento scolastico italiano

Molti italiani ritornano in questi giorni dai luoghi di villeggiatura, e potrebbero trovare sgradite sorprese nel frigorifero o nella dispensa di casa. Molti cibi infatti non si conservano a lungo, e anche un’assenza di pochi giorni potrebbe essere sufficiente a rovinarli irrimediabilmente.

Quando si torna da una vacanza è quindi opportuno controllare scrupolosamente le proprie “riserve alimentari”, eliminando tutti i cibi avariati (o potenzialmente tali) prima di qualsiasi pasto. Se arrivate a casa all’ora di pranzo o cena, meglio mangiare fuori o fare un rapido giro al supermercato piuttosto che usare ingredienti sospetti.

Per quanto poco piacevoli, certe “scoperte” è meglio farle subito, prima di ingerire alimenti deteriorati e cadere vittima di intossicazioni alimentari anche potenzialmente pericolose. La Coldiretti ha pubblicato un vademecum dedicato proprio a questo fondamentale controllo, che pubblichiamo volentieri.

Cosa controllare
Controllate la funzionalità del freezer e del congelatore per sincerarvi che non vi siano state interruzioni del funzionamento: se trovate del ghiaccio accumulato sui prodotti stessi significa che l’interruzione si è verificata, pertanto è consigliabile eliminare i prodotti in questione.

All’interno del frigorifero vanno eliminate le confezioni già aperte di latte, succhi di frutta o conserve di pomodoro come pure quelle di tonno e sottoli se l’olio non copre integralmente il prodotto. Un consiglio che a maggior ragione va seguito se i prodotti già aperti sono stati lasciati fuori dal frigorifero di casa. Buttate anche vaschette di yogurt che si presentano gonfie, potrebbero aver subito una pericolosa fermentazione.

Per gli alimenti in scatola con confezioni integre, collocati sia fuori che dentro il frigo, vanno sempre verificate le date di scadenza ed il periodo consigliato per il consumo. Eventuali avanzi lasciati prima delle ferie o salumi già tagliati che presentano segni di ossidazione (sottoforma di cambio di colore, secchezza e puzza di rancido) devono essere buttati immediatamente.

La frutta e verdura deve essere controllata eliminando i pezzi avariati che se non vengono allontanati fanno marcire anche gli altri.

Il portapane va controllato attentamente perché il permanere di residui o briciole può favorire la presenza di formiche o scarafaggi(ed evitare interventi di deblattizzazione) che spesso si annidano anche nella spazzatura se non è stata eliminata prima delle vacanze. La presenza di insetti che si manifestano con larve o minuscole farfalline può riguardare anche le confezioni già aperte di riso o pasta sulla quale possono svilupparsi muffe.

inizio pagina