Ricette nuove e vini per la tua cucina. Educazione alimentare su ricette online
Conoscere in cucina Conoscere gli alimenti
  Conoscere in cucina Conoscere gli alimenti  
Conoscere in cucina
la Cantina
le Rubriche
Newsletter
Forum
Contatti
Mappa
Pubblicità & Collaborazioni
Home
 


Conoscere il Pesce

Introduzione
Pesci, crostacei e frutti di mare
La quantità
Le cotture del pesce
I contorni più adatti
Gli aromi più indicati
Quel cattivo odore di pesce
Mantenere il pesce caldo
Approfondimenti sui vari tipi di pesce «

Le ostriche

Zona di provenienza - Viene pescato prevalentemente lungo le coste dell’Atlantico orientale e del Mediterrane.

Descrizione e preparazione - Ne esistono due tipi:
le plates, le piatte, si riconoscono dalla conchiglia liscia, schiacciata e spesso arrotondata, sono di due tipi: le Belons a carne bianca e le Marennes a carne verde; queste ultime sono le regine delle ostriche per la loro grassezza e per la loro lunghezza da 12-15 centimetri.
le creuses, le fonde, sono di forma allungata e la conchiglia è incisa più profondamente.
Le ostriche devono arrivare in cucina vive: significa che prima della loro apertura le valve devono essere ben serrate e, dopo averle dischiuse con l’apposito coltello, il mollusco si deve contrarre al minimo contatto. Per aprirle lascia la parte convessa verso il basso, si tiene nel cavo della mano sinistra, mentre con la destra che impugna il coltello si recide il muscolo che tiene unite le valve; si fa scivolare la lama tra i bordi e l’ostrica si apre.
Una volta aperta è necessario svuotare la conchiglia della sua acqua, raccoglietela in una ciotola e filtratela. L’ostrica deve riposare su uno strato di ghiaccio per mezz’ora lasciata nel suo guscio. In questo lasso di tempo il mollusco emette quella preziosa acqua residua che rende indimenticabile il suo gusto. Passata la mezz'ora, le ostriche possono essere servite, per staccare il mollusco dalla valva, di deve utilizzare l’apposita forchettina di metallo. Le ostriche, secondo gli intenditori, vanno consumate così come sono, al naturale, eventualmente con due gocce di limone. Alcuni consentono l’abbinamento con fettine di pane nero, quello di segale, appena velate di burro. Comunque, si preparano anche fritte, marinate, all’americana.
Nei ristoranti “specializzati” le ostriche sono servite a dozzine, la dose esatta a porzione sono 6 ostriche.

Vedi anche
Ricette pesci

torna a: Approfondimento sui vari tipi di pesce

inizio pagina