Ricette nuove e vini per la tua cucina. Educazione alimentare su ricette online
Conoscere in cucina Conoscere gli alimenti
  Conoscere in cucina Conoscere gli alimenti  
Conoscere in cucina
la Cantina
le Rubriche
Newsletter
Forum
Contatti
Mappa
Pubblicità & Collaborazioni
Home
 


Conoscere il Pesce

Introduzione
Pesci, crostacei e frutti di mare
La quantità
Le cotture del pesce
I contorni più adatti
Gli aromi più indicati
Quel cattivo odore di pesce
Mantenere il pesce caldo
Approfondimenti sui vari tipi di pesce «

Gli scampi

Zona di provenienza - Vive sui fondi fangosi del Mediterraneo e dell'Atlantico orientale.

Descrizione e preparazione - La differenza tra scampi e scamponi è nella loro lunghezza: i primi non raggiungono i 20 centimetri, gli altri li superano. Gli scampi devono essere consumati molto freschi perché la loro carne si deteriora in poco tempo.
La freschezza è facilmente controllabile dal gonfiore e dal colore nero profondo dell’occhio. L’unica parte commestibile è la polpa della coda dal sapore delicato e squisito che può farla preferire alla carne dell’aragosta o degli astici. Possono essere cotti interi o soltanto le code sgusciate da cui bisogna togliere il budellino nero. Il tempo di cottura varia a seconda delle dimensioni: 5 minuti quando si tuffano gli scampi in acqua bollente dalla ripresa del bollore; 3 minuti dopo l’inizio del bollore se invece sono messi in acqua fredda.

Vedi anche
Ricette pesci

torna a: Approfondimento sui vari tipi di pesce

inizio pagina